Servizi ai passeggeri » Persone a Ridotta Mobilità (PRM)

Servizi per passeggeri a ridotta mobilità (PRM)

Passeggeri con disabilità o a mobilità ridotta

Il Regolamento (CE) n. 1107/2006 del 5 luglio 2006 (in vigore dal 26 luglio 2007) è fondato sul principio che nel trasporto aereo, come negli altri aspetti della vita, le persone diversamente abili e le persone a mobilità ridotta, hanno gli stessi diritti di tutti gli altri cittadini alla libera circolazione e alla libertà di scelta.
Pertanto tali passeggeri hanno il diritto di viaggiare in aereo a condizioni simili a quelle degli altri cittadini e non esserne esclusi, se non per motivi giustificati di sicurezza previsti dalla legge.

Modalità per richiedere l'assistenza speciale

La richiesta di assistenza e le esigenze particolari del passeggero con disabilità o a mobilità ridotta devono essere notificate al vettore aereo, al suo agente o all'operatore turistico all'atto della prenotazione o, al più tardi, almeno quarantotto ore prima dell'ora di partenza del volo prevista. Per una maggiore informazione in merito alle terminologie utilizzate dagli operatori, si riporta qui di seguito la tabella delle codifiche IATA:

WCHR (WHEEL CHAIR RAMP) Passeggero che puo' camminare autonomamente all'interno dell'aeromobile nonche' scendere e salire le scale, ma che ha bisogno di una sedia a rotelle o di altro mezzo di trasporto per spostarsi per lunghi tratti all'interno dell'aerostazione.
WCHS (WHEEL CHAIR STAIR) Passeggero che puo' camminare autonomamente all'interno dell'aeromobile, ma che non puo' scendere o salire le scale e che ha bisogno di una sedia a rotelle o di altro mezzo di trasporto per spostarsi all'interno dell'aerostazione
WCHC (WHEEL CHAIR COMPLETELY) Passeggero immobilizzato, che ha bisogno di una sedia a rotelle per spostarsi e necessita di assistenza dal momento dell'arrivo in aeroporto fino al termine del volo nonchè' per uscire dall'aeroporto
DEAF Passeggero con menomazione dell'udito o dell'udito e della parola
BLIND Passeggero con menomazione della vista (distinguere non vedente e ipovedente)
DEAF/BLIND Passeggero con menomazione della vista e dell'udito e che ha bisogno dell'assistenza di un accompagnatore per spostarsi.
DPNA Passeggeri con problemi intellettivi o comportamentali
Si ricorda che il vettore aereo al fine di offrire un servizio mirato a soddisfare le esigenze specifiche del passeggero PRM potrebbe richiedere ulteriori informazioni relativamente
  • alle modalità dell'assistenza richiesta,
  • all'eventuale trasporto/utilizzo di apparecchiature mediche e/o ausili per la mobilità,
  • all'eventuale necessità di viaggiare con cani da assistenza riconosciuti.

Tempi raccomandati per l'arrivo in aeroporto

Il PRM che si reca direttamente al check-in deve presentarsi:
  1. all'ora stabilita e pubblicata dal vettore aereo o dal suo agente, dall'operatore turistico o dal gestore aeroportuale; o
  2. qualora non sia stato stabilito un orario, almeno un'ora prima dell'ora di partenza pubblicata (Regolamento 1107/2006)
Il PRM che arriva a un punto designato all'interno del perimetro aeroportuale deve presentarsi:
  1. all'ora stabilita e pubblicata dal vettore aereo o dal suo agente o dall'operatore turistico oppure dal gestore aeroportuale; o
  2. qualora non sia stato stabilito un orario, almeno due ore prima dell'ora di partenza pubblicata (Regolamento 1107/2006)

Servizi e mezzi a disposizione

Grazie all'impiego di personale formato e qualificato e alle attrezzature necessarie SEAF offre la possibilità ai passeggeri con disabilità e a ridotta mobilità di usufruire di un servizio di assistenza dal momento dell'arrivo in aeroporto fino a bordo dell'aeromobile.

Sono disponibili parcheggi riservati situati di fronte alle entrate del Terminal Partenze e del Terminal Arrivi.
Come da Regolamento sono stati designati il Punto di Partenza ed il Punto di Arrivo, situati rispettivamente all'entrata del Terminal Partenze e all'entrata del Terminal Arrivi e segnalati da appositi cartelli. In tali punti i passeggeri potranno aspettare l'arrivo degli addetti all'assistenza o dei propri familiari.

All'entrata del terminal Partenze è collocato un citofono specifico che può essere utilizzato per annunciare la propria presenza al personale aeroportuale. Quest'ultimo provvederà ad assistere il passeggero durante le operazioni di accettazione e di imbarco. Allo stesso modo per i voli in arrivo il Personale provvederà a fornire assistenza al passeggero PRM ed al suo bagaglio dal posto a sedere in aereo fino al punto designato all'esterno.
L'aeroporto mette inoltre a disposizione delle sedie a rotelle per coloro che non ne sono in possesso, per poter effettuare le regolari procedure di accettazione ed imbarco. Quest'ultimo viene effettuato mediante ambulift, ovvero un mezzo elevatore adeguatamente attrezzato per portare i passeggeri dal Gate direttamente a bordo dell'aeromobile.
I passeggeri non vedenti sono autorizzati ad imbarcarsi con il proprio cane guidacertificato, munito di apposita imbracatura (alcune compagnie richiedono anche la museruola) e libretto sanitario o passaporto (obbligatorio per i voli internazionali).
Nel caso di assistenza ai minori con disabilità il personale aeroportuale si atterrà alle stesse procedure previste per i PRM.

Il servizio di assistenza ai PRM è totalmente gratuito
.

E' infine attivo un servizio TAXI da e per la Stazione FS di Forlì per il trasporto di persone a mobilità ridotta (fino ad un massimo di 1 persona con sedia a rotelle + altri 5 passeggeri).
Per informazioni e prenotazioni:

www.taxiforli.com
Tel. +39.339.6537764

Norme di qualità del servizio e relativi indicatori

Come previsto dal Regolamento CE n°1107/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 05 luglio 2006 relativo ai “diritti delle persone con disabilità e delle persone a mobilità ridotta nel trasporto aereo” e della Circolare ENAC serie generale GEN-02 del 08/07/2008 “Regolamento CE n°1107/2006 del 05 luglio 2006 relativo ai diritti delle persone con disabilità e delle persone a mobilità ridotta nel trasporto aereo” SEAF S.p.A., in qualità di gestore dell'aeroporto di Forlì, ha concesso alla COOPERATIVA SOCIALE ELCAS UNLUS lo svolgimento delle attività di assistenza, accompagnamento, imbarco e sbarco dei Passeggeri a Ridotta Mobilità (P.R.M.) in transito sull'Aeroporto Ridolfi di Forlì.

Il servizio garantisce le seguenti attività così dettagliate:
  • assistenza dai punti di richiesta designati all'interno ed all'esterno del Terminal;
  • spostamento dal punto di richiesta al banco di accettazione;
  • assistenza nello svolgimento delle formalità di registrazione del passeggero e dei suoi bagagli ove richiesto;
  • assistenza dal banco di accettazione all'aeromobile, espletando i controlli di security, doganali e di frontiera;
  • imbarco sull'aeromobile, mediante le attrezzature in uso (elevatori, piattaforme mobili, sedie a rotelle) sino al raggiungimento del posto a sedere assegnato;
  • assistenza dal posto a sedere al portellone dell'aeromobile e sbarco dallo stesso, mediante le attrezzature in uso (elevatori, piattaforme mobili, sedie a rotelle);
  • assistenza dall'aeromobile alla sala arrivi, espletando i controlli di frontiera e doganali;
  • assistenza al ritiro dei bagagli dal nastro di riconsegna ed accompagnamento al punto designato di arrivo;
  • assistenza ai P.R.M. in transito su altri voli per garantire l'espletamento delle formalità di accettazione, security, di frontiera e doganali;
  • assistenza per recarsi ai servizi igienici, in caso di necessità;
  • su richiesta del P.R.M., possibilità per l'eventuale accompagnatore viaggiante di assistere il P.R.M., comprese le attività di sbarco ed imbarco;
  • sostituzione temporanea di attrezzature per la mobilità di proprietà del P.R.M., se danneggiate o smarrite, con presidi comparabili messi a disposizione da Seaf, tenendo presente che tale sostituzione potrebbe non essere fattibile;
  • assistenza a terra dei cani di assistenza riconosciuti, dove opportuno.

Come previsto dalla Circolare ENAC GEN-02, SEAF si impegna a raggiungere i seguenti parametri di qualità del servizio per ogni assistenza richiesta nei termini stabiliti:

per passeggeri in partenza prenotati
Indicatore: il tempo di attesa per ricevere l'assistenza da uno dei punti designati dell'aeroporto, una volta notificata la propria presenza.
Target:
80% dei passeggeri non dovrebbe attendere più di 10 minuti,
90% dei passeggeri non dovrebbe attendere più di 20 minuti,
100% dei passeggeri non dovrebbe attendere più di 30 minuti.

per passeggeri in partenza non prenotati
Indicatore: il tempo di attesa per ricevere l'assistenza da uno dei punti designati dell'aeroporto, una volta notificata la propria presenza.
Target:
80% dei passeggeri non dovrebbe attendere più di 25 minuti.

per passeggeri in arrivo prenotati
Indicatore: il tempo di attesa per ricevere l'assistenza sull'aeromobile, una volta sbarcato l'ultimo passeggero.
Target:
80% dei passeggeri non dovrebbe attendere più di 5 minuti,
90% dei passeggeri non dovrebbe attendere più di 10 minuti,
100% dei passeggeri non dovrebbe attendere più di 20 minuti.

per passeggeri in arrivo non prenotati
Indicatore: il tempo di attesa per ricevere l'assistenza sull'aeromobile, una volta sbarcato l'ultimo passeggero.
Target:
80% dei passeggeri non dovrebbe attendere più di 25 minuti.

In generale
Indicatore: numero dei passeggeri che raggiungono l'aeromobile in tempo per il preimbarco e la partenza rispetto al numero totale dei passeggeri che hanno richiesto l'assistenza.
Target:
100%

Anche in caso di mancata notifica a Seaf di assistenza entro i termini previsti, viene posto in essere ogni possibile sforzo per garantire la necessaria assistenza ai P.R.M.
Anche nell'anno 2012 SEAF ha rispettato i parametri di qualità del servizio per ogni assistenza richiesta nei termini stabiliti da ENAC.

Suggerimenti o reclami

Qualsiasi suggerimento o reclamo può essere inviato a:

SEAF 
ENAC
  • via posta all'indirizzo Carta dei Servizi ENAC, Viale del Castro Pretorio, 118, 00185 Roma;
  • via fax al numero +39.06.44596493;
  • via mail all'indirizzo pax.disabili@enac.gov.it

SEAF esaminerà ogni segnalazione o reclamo con la massima attenzione. Sarà nostra premura rispondere entro 30 giorni dal ricevimento del presente modulo. I dati verranno trattati secondo il D. Lgs. 196/2003 sulla tutela della privacy.